“Caro zio Romano...”

Malinconia e spiritualità nelle lettere
di Romana Guardini

presentazione di Carlo M. Fedeli

Nel corso dei secoli, la riflessione sulle “radici” della malinconia ha spesso incrociato la grande riflessione filosofica e teologica, da Agostino a Kierkegaard. Il dialogo epistolare tra il filosofo e teologo cattolico Romano Guardini (1885-1968) e la giovane nipote Romana, la cui esistenza sarà dolorosamente segnata dalla sofferenza psichica, rivela una pagina inedita e sorprendente della biografia guardiniana e fornisce un’originale chiave di lettura del rapporto tra psicopatologia e teologia, partendo dall’assunto fondamentale che vede la malattia mentale come «sguardo aperto sull’essere autentico che ci costituisce».
Il saggio che accompagna l’epistolario rivisita la complessa vicenda umana di Romano Guardini, il suo approccio alle tematiche psicologiche e, analizzando le lettere-diario scritte dalla nipote, mette in questione il legame esistente tra malattia psichica e spiritualità, tra malinconia, depressione ed esperienza religiosa: un orizzonte di riferimento che, nell’ambito della cultura contemporanea, interroga in profondità la malattia, i possibili percorsi di cura e la loro stretta connessione con la nostra individualità.

Giuliana Fabris, laureata in psicologia, psicoterapeuta gruppoanalista, socia ASVEGRA e COIRAG, opera in ambito pubblico e privato, è socia della Società Filosofica Italiana (SFI) e collabora con varie riviste scientifiche. Per Il Poligrafo ha pubblicato: Scienza e carità (2002), Lo spazio di Sara (2005), Navigazioni (2007). Ha curato i volumi: Il male può avere l’ultima parola? (2008) e Romano Guardini. Presenza e attesa dell’uomo (2010). È inoltre autrice di: Dallo sguardo di Romano Guardini, una rilettura delle coppie di Genesi (2009).

eventi / presentazioni »

non ci sono prossimi eventi associati alla pubblicazione

IL POLIGRAFO
casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2017 IL POLIGRAFO casa editrice

Credits