Diorami lombardi

Carteggio (1896-1944)

a cura di

È sullo sfondo di una Milano a cavallo tra Otto e Novecento che Ada Negri e Paolo Buzzi iniziano una lunga e feconda corrispondenza epistolare, destinata a protrarsi lungo un arco di oltre quarant’anni. Un legame che nasce e si sviluppa nel segno di una poesia liberata e liberatrice, accomunando queste figure – la donna “volitiva” di estrazione popolare e l’aristocratico goliardico – nella diversità di origini, formazione, inclinazioni e scelte artistiche. Le lettere scambiate con il poeta futurista, che dedicherà pagine e pagine di recensioni alle raccolte di Ada Negri, evidenziano la singolarità della proiezione pubblica di questa autrice, oscillante tra desiderio di consenso e ricerca di pace, di solitudine, come pure il suo personale modo di intendere e vivere l’arte, l’amicizia, la famiglia.

Barbara Stagnitti ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia e letteratura dell’età moderna e contemporanea presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Tra le sue pubblicazioni: Margherita Sarfatti scrittrice («Otto/Novecento», 3, 2004); Una rivista d’autore: «900» di Massimo Bontempelli («Quaderni grigionitaliani», 3, 2005); Marcello Gallian tra le pagine di «900» («Rivista di letteratura italiana», 1-2, 2005); Armando Mazza nel Firmamento futurista («Gradiva», 29, 2006); La cetra di Ada Negri tra lirismo verdiano e musicalità saffica (in Ada Negri, «Parole e ritmo sgorgan per incanto», a cura di Giorgio Baroni, Giardini, 2007). Fa parte della redazione della «Rivista di letteratura italiana» diretta da Giorgio Baroni e di «Studi sul Settecento e l’Ottocento» di Anna Bellio.

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2018 IL POLIGRAFO casa editrice