Giovanni Astengo urbanista

Piani progetti opere

Giovanni Astengo (1915-1990) è uno dei padri riconosciuti dell’urbanistica italiana. Progettista di esemplari piani redatti in Italia nel dopoguerra, fondatore del primo Corso di laurea in Urbanistica italiano, ideatore e realizzatore di importanti iniziative per la tutela e lo sviluppo dei centri storici, redattore e direttore per oltre vent’anni della rivista «Urbanistica». Astengo ha dedicato grandi energie allo studio e alla proposta di fondamentali testi legislativi in materia urbanistica e ha svolto un’intensa azione politica e amministrativa, prima al Comune di Torino, poi come consigliere e assessore alla Regione Piemonte. Nei primi decenni della sua attività si è inoltre misurato con la progettazione architettonica, cimentandosi sperimentalmente in più contesti e su differenti temi e realizzando interessanti edifici legati all’edilizia sociale. Il presente volume ha il compito di consegnare – non solo alla memoria ma anche al vivo interesse degli studiosi e di quanti vogliano comprendere l’urbanistica della seconda metà del Novecento in Italia e in Europa – il profilo di Giovanni Astengo documentando, descrivendo, interpretando le diverse componenti del suo magistero, e offrendo, al tempo stesso, ampi materiali per discutere dei temi che la scena italiana presenta, ancora oggi, del tutto irrisolti. Due le fondamentali componenti che caratterizzano il volume: l’ampia documentazione archivistica concernente i diversi contributi progettuali del Maestro (conservata presso l’Archivio Progetti dell’Università Iuav di Venezia e altri archivi istituzionali o privati); il profilo critico che, a partire da tale documentazione, integrata da ogni altra fonte disponibile, ne delinea il lascito etico, civile e progettuale. Schede illustrative delle opere di Astengo forniscono quindi un quadro articolato e il più possibile esaustivo di oltre cinquant’anni di attività; i saggi posano invece uno sguardo analitico e critico sulla sua produzione intellettuale, culturale, professionale.

Bruno Dolcetta (Venezia, 1937) si laurea in Architettura presso l’IUAV, relatore Luigi Piccinato, di cui diviene, subito dopo, assistente alla cattedra di Urbanistica e collaboratore per il PRG di Pisa (1963-1964). Dal 1965 diventa assistente di Giovanni Astengo e nel 1969 è incaricato del corso di Arte dei Giardini. Nel 1970-1971 è tra i fondatori del Corso di laurea in Urbanistica diretto da Giovanni Astengo ed è prima titolare del corso di Analisi delle strutture urbanistiche e poi, come professore ordinario, della cattedra di Progettazione urbanistica. È stato direttore del Corso di laurea e poi del Dipartimento di Urbanistica. Ha elaborato piani e progetti alle varie scale, condotto e pubblicato studi e ricerche sui temi della pianificazione e del paesaggio.

Michela Maguolo (Venezia, 1963), laureata in Architettura, si occupa di Storia dell’architettura moderna e contemporanea con ricerche e pubblicazioni, fra cui l’opera completa di Afra e Tobia Scarpa (Electa, 2009), di cui è stata curatrice e coordinatrice editoriale. Per molti anni collaboratrice alla didattica e cultrice della materia all’Università Iuav di Venezia, ha partecipato a progetti di ricerca sulla storiografia dell’architettura contemporanea e sull’architettura italiana del secondo dopoguerra. Ha contribuito a Officina Iuav 1925-1980 (Marsilio, 2011), Architettura paesaggio fotografia. Studi sull’archivio di Edoardo Gellner (Il Poligrafo, 2015).

Alessandra Marin (Venezia, 1965), architetto, è PhD in Pianificazione territoriale e sviluppo locale ed è ricercatrice confermata in Urbanistica presso il dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Trieste, dove insegna Progettazione del territorio e del paesaggio e fa parte del collegio docenti del dottorato in Ingegneria e Architettura. La sua attività di ricerca, svolta anche presso l’Università Iuav di Venezia, il Politecnico di Torino, l’Università di Sassari e altri soggetti pubblici e privati, è focalizzata sia sugli studi urbani e la storia della città e dell’urbanistica, sia sugli strumenti e progetti per la rigenerazione urbana, con particolare attenzione all’approccio partecipativo.

eventi / presentazioni »

non ci sono prossimi eventi associati alla pubblicazione

IL POLIGRAFO
casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2017 IL POLIGRAFO casa editrice

Credits