Il cerchio della storia

Conflitti e paure nell’opera di Amitav Ghosh

“Si può scrivere di situazioni violente senza che il proprio lavoro ne diventi complice?”: è questo l’interrogativo di fondo che anima la scrittura di un autore come Amitav Ghosh, testimone, fin dalla sua infanzia, di “circostanze incendiarie”, dei conflitti politici, etnici e religiosi che hanno sconvolto ripetutamente l’India post-coloniale. Ghosh, descrivendo l’orrore e la violenza della storia senza alcun compiacimento, senza mai indulgere alla facile spettacolarizzazione giornalistica o al “cronachismo”, si concentra su quelle espressioni di umanità che scaturiscono proprio dalle situazioni di radicale emergenza, all’interno di un percorso creativo che interroga e discute la validità di confini e frontiere, le pratiche colonizzatrici del passato, la retorica dei movimenti nazionalisti e il complicato assetto del subcontinente. Lo scrittore indiano offre la chiave di accesso a un affascinante itinerario verso l’Oriente, riscoprendo le interrelazioni e le contaminazioni avvenute nel corso dei secoli tra Europa, Mediterraneo e Oceano Indiano. L’efficace rappresentazione delle paure e dei conflitti emerge soprattutto nella narrazione di scontri che scoppiano improvvisamente all’interno delle comunità, nelle vite di migranti e rifugiati, nelle profonde crisi di identità dell’epoca contemporanea. Amitav Ghosh, autentico scrittore-antropologo, conduce il lettore verso luoghi insospettati del presente “globale” e rivela le storie pubbliche e private che sempre compongono i grandi affreschi storico-politici. Allo stesso tempo continua a proporre “isole” possibili cui approdare, non troppo distaccate dalla terraferma, dove ancora può esistere una speranza di effettiva sopravvivenza alle tempeste della storia.

Federica Zullo, dottore di ricerca in Letterature e culture dei paesi di lingua inglese, svolge attività di ricerca presso il Dipartimento di Lingue e letterature straniere dell’Università di Bologna. Si occupa delle relazioni fra scrittura, conflittualità politica, identità nazionale e migrazione nelle produzioni letterarie in inglese di India e Africa, su cui ha pubblicato saggi in volumi e riviste nazionali e internazionali.

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2018 IL POLIGRAFO casa editrice