Il pentagramma di Rogers

Lezioni universitarie di Ernesto N. Rogers

a cura di

Ernesto N. Rogers (1909-1969) fu uno dei quattro fondatori dello Studio BBPR, protagonista dell’architettura italiana, teorico tra i più incisivi nel dibattito architettonico nazionale e internazionale. L’impegno didattico, finalizzato alla ridefinizione della figura dell’architetto a fronte dell’evolversi continuo e incessante della contemporaneità, ha un’estrema rilevanza nel suo pensiero e nella sua vicenda umana.
Iniziata in Svizzera durante il confino, cresciuta attraverso il dialogo con i membri CIAM e tra loro soprattutto Walter Gropius e Le Corbusier, coltivata in Sudamerica e nelle Scuole estive del CIAM, la didattica rogersiana approda anche in Italia, ma solo nel 1952, al Politecnico di Milano, dove Rogers si era formato e laureato nel 1932.
Le lezioni di Rogers, divenute un “mito” tramandato per generazioni di studenti, hanno avuto però scarsa divulgazione, anche per l’understatement che Rogers, inglese di origine, cosmopolita per elezione, praticava come parte intrinseca di una pedagogia fondata sulla maieutica.
Finalmente, nel centenario della sua nascita, grazie alla sensibilità di Lodovico e di Alberico Belgiojoso, e all’attenzione delle Facoltà di Architettura di Trieste e di Venezia, sono ora riproposte in queste pagine diverse lezioni originali, selezionate tra gli insegnamenti di Caratteri stilistici e costruttivi dei monumenti, Elementi di Composizione e Storia dell’architettura tenuti da Rogers a Milano.
Attraverso queste lezioni Rogers ci invita ancora oggi a riflettere sull’architettura come arte “applicata” all’uomo e alla società, come esito del mestiere dell’architetto che, prima di tutto individuo, sviluppa una soggettiva, responsabile sintesi di etica ed estetica, di utilità e bellezza.

Serena Maffioletti, laureatasi in Architettura presso il Politecnico di Milano, è dottore di ricerca in Composizione architettonica e urbana e professore associato di Composizione architettonica e urbana, con abilitazione di prima fascia. Responsabile scientifico dell’Archivio Progetti (dal 2012) e direttore del Corso di laurea triennale Architettura Costruzione Conservazione, Università Iuav di Venezia (dal 2013). Progettista e capogruppo di numerosi progetti, pubblicati, esposti in mostre, riconosciuti con premi. L’attività, che riunisce teoria, ricerca progettuale, didattica e indagine critica, è rivolta a: rapporto del progetto con luoghi e tradizioni in particolare del Moderno; tradizioni e innovazioni dell’abitare la città e il territorio; progetti in luoghi della storia e in aree archeologiche; progetto infrastrutturale nei paesaggi contemporanei; architetture della metropoli. Si segnalano il ciclo di studi, progetti e pubblicazioni dedicato all’intervento in aree archeologiche e le numerose esperienze progettuali e di ricerca dedicate al tema infrastrutturale in Italia e all’estero, tra cui la recente direzione per Il Poligrafo della collana “Paesaggi infrastrutturali”. Tra gli studi dedicati all’architettura razionalista italiana e internazionale si evidenziano le ricerche su Ernesto N. Rogers – opera omnia Architettura, misura e grandezza dell’uomo (Il Poligrafo, 2010), Il pentagramma di Rogers (Il Poligrafo, 2009), mostra “La Casa dell’uomo” (2010, su «Domus», 1946-1947 direzione di Rogers) – e sui BBPR – BBPR (Zanichelli, 1994, trad. in spagnolo 1996), mostre a New York (1988), Venezia (1990), Siviglia (1996).

eventi / presentazioni »

non ci sono prossimi eventi associati alla pubblicazione

IL POLIGRAFO
casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2017 IL POLIGRAFO casa editrice

Credits