La concretezza sperimentale

L’opera di Nani Valle

a cura di

Fernanda Nani Valle, a trent’anni dalla morte, resta, per profilo scientifico e tratto umano, uno tra i docenti indimenticabili, più amati e stimati dello IUAV, uno tra gli architetti protagonisti in molti campi della disciplina progettuale, espressione di quella sinergia tutta italiana, in quei decenni, tra teoria e prassi, tra architettura e urbanistica. La recente donazione all’Archivio Progetti dell’Università Iuav di Venezia del fondo archivistico di Nani Valle e di Giorgio Bellavitis consente per la prima volta di delineare e ampiamente documentare questa protagonista del Novecento. Gli scritti qui presentati (di Anna Bellavitis, Donatella Calabi, Rosa Chiesa, Manolo De Giorgi, Serena Maffioletti, Federico Marconi e Maria Pellarin, Paolo Morachiello, Silvia Moretti, Barbara Pastor, Valeriano Pastor, Nullo Pirazzoli, Joseph Rykwert, Franca Semi, Luka Skansi) rivelano questa complessità, che si dipana dal precocissimo impegno nello studio udinese con il padre Provino e il fratello Gino, per intrecciare poi la ricerca con quella del marito Giorgio Bellavitis: nuovi edifici, restauri, allestimenti, sperimentazioni a fianco di altri protagonisti come Franco Basaglia. Ed è l’indagine che questa pubblicazione offre a far emergere, entro le trame di scelte e significative relazioni personali, il magistero culturale e l’impegno professionale di Nani Valle, celato nell’affabilità di una donna dialettica e aperta.

Serena Maffioletti architetto, laureata presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, dottore di ricerca in Composizione architettonica, è professore associato in Composizione architettonica e urbana all’Università Iuav di Venezia. Presso la stessa istituzione è coordinatrice dell’Archivio Progetti: attraverso questa attività prosegue la sua esplorazione delle relazioni tra teorie dell’architettura, in particolare del Novecento italiano, e progetto contemporaneo, svolta attraverso numerose pubblicazioni, tra cui si menzionano quelle dedicate a Ernesto N. Rogers e ai BBPR (Ernesto N. Rogers, Architettura, misura e grandezza dell’uomo. Scritti 1930-1969, Il Poligrafo, Padova 2010; BBPR, Zanichelli, Bologna 1994). Attraverso la didattica, la ricerca e la professione sviluppa un costante processo di riflessione sul progetto architettonico per la rigenerazione urbana e territoriale: aree industriali dismesse, periferie interne e aree di limite, centri minori abbandonati, infrastrutture obsolete, patrimoni architettonico-culturali, in particolare archeologici. A questi temi ha dedicato indagini critiche, elaborazioni teoriche, esperienze progettuali, documentate in mostre e in pubblicazioni nazionali e internazionali.

eventi / presentazioni »

non ci sono prossimi eventi associati alla pubblicazione

IL POLIGRAFO
casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2017 IL POLIGRAFO casa editrice

Credits