La guerra dopo la guerra

Sistemazione e tutela delle salme dei caduti
dai cimiteri al fronte ai sacrari monumentali

In quale modo la società italiana ha celebrato e celebra tuttora il culto dei Caduti della Grande Guerra? La presente indagine, compiuta da due studiosi con competenze simili ed esperienze diverse, intende ricostruire le vicende del Commissariato per le Onoranze ai Caduti in Guerra, con particolare riferimento ai morti del Primo Conflitto mondiale, dalla sua istituzione ad oggi. Lo sguardo adottato è duplice e riflette la molteplicità dei saperi e degli approcci che contraddistinguono la ricerca. Da un lato viene presa in esame la storia giuridica e amministrativa, dalle prime leggi per la salvaguardia delle sepolture promulgate già durante la guerra – quando il Commissariato ancora non esisteva – a quelle attuali, atte a tutelarne il patrimonio come bene culturale del Paese. Dall’altro lato viene tracciato un percorso incentrato sui risvolti emotivi, che mette in evidenza come il culto dei Caduti, nel corso degli anni, sia andato incontro a una serie di mutamenti nella sensibilità collettiva. Un volume che, prendendo le mosse da una tematica molto dibattuta, stimola la comunità scientifica ad affrontare una questione finora poco indagata, ma soprattutto tratteggia una pagina della nostra storia che merita di essere riletta.

Lisa Bregantin, laureatasi in Storia all’Università Ca’ Foscari di Venezia, dove ha conseguito anche il dottorato, svolge attività di ricerca presso gli Istituti per la Storia della Resistenza di Venezia e Treviso e l’ANCR di Padova. Collabora inoltre con l’Associazione Nazionale Divisione Acqui e con Onorcaduti. È autrice di numerosi contributi relativi ai due conflitti mondiali e alla guerra di Libia. Ha pubblicato: Per non morire mai. La percezione della morte in guerra e il culto dei caduti nel primo conflitto mondiale (Il Poligrafo, Padova 2010); Caduti nell’oblio. I soldati di Pontelongo scomparsi nella Grande Guerra (Nuova Dimensione, Portogruaro 2003).

Bruno Brienza, laureatosi in Materie Letterarie con indirizzo filologico-moderno all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza” e specializzatosi alla Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica dell’Archivio di Stato di Roma, è Ufficiale Superiore delle Forze Armate in servizio presso il Ministero della Difesa - Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti. Svolge attività di studio e ricerca storico-istituzionale sulle Forze Armate e di ricognizione, riordinamento, conservazione e valorizzazione degli archivi e delle raccolte documentarie del Ministero della Difesa.

eventi / presentazioni »

non ci sono prossimi eventi associati alla pubblicazione

IL POLIGRAFO
casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2017 IL POLIGRAFO casa editrice

Credits