Design e formazione

Continuità e mutamenti nella didattica per il design

In una società in costante e rapida evoluzione, i futuri designer saranno chiamati ad affrontare numerose sfide: dal ruolo pervasivo dell’innovazione tecnologica, alle sempre più pressanti istanze ambientali, economiche e sociali. Solo con un’adeguata formazione, in grado di rinnovarsi in risposta a tali sollecitazioni, i professionisti del design sapranno gestire i cambiamenti dal punto di vista progettuale,con un bagaglio di conoscenze, capacità critica, recettività all’innovazione.
Il volume offre una riflessione critica sulla didattica per il design e sulle sue attuali trasformazioni, prendendo spunto dall’esperienza svolta all’Università Iuav di Venezia. La preparazione teorico-critica è qui affiancata da un insieme di esperienze concrete che metta gli studenti di fronte all’esercizio reale della professione. Ma ciò è sufficiente a formare progettisti dotati di una “professionalità ampia” che non si limiti al saper fare, ma che consenta di orientarsi in contesti – culturali, sociali, tecnologici, economici… – in continuo e veloce cambiamento?
Come mutevoli e imprevedibili sono gli ambiti di applicazione delle competenzedi un designer e molte le trasformazioni in atto, così la didattica deve sapersi aggiornare per individuare e fornire gli strumenti più adeguati per fronteggiare il prossimo futuro. Gli annuali Iuav Welcome Design Workshop sono stati pensati quali occasioni di riflessione da offrire ad allievi e docenti della disciplina. Qui ne vengono raccontati i risultati dell’edizione 2016, che ha visto la partecipazione di quasi trecento studenti, suddivisi in undici gruppi di lavoro guidati da professionisti (designer, grafici, fotografi, video maker) riconosciuti a livello internazionale, con il supporto di tutor interni all’università. Sollecitando la creatività dei futuri designer e approfondendo alcune abilità tipiche della varie sfumature della professione, si sono sperimentati in modo libero e proficuo metodi e strumenti utili a integrare, visualizzare e supportare il progetto.

Laura Badalucco, professore associato, è direttore del corso di laurea in Disegno industriale e multimedia dell’Università Iuav di Venezia. Ha insegnato anche al Politecnico di Milano, all’Accademia di Belle Arti di Brera e all’Università degli Studi della Repubblica di San Marino. Dal 1993 svolge attività didattica in laboratori di design, di ergonomia e in workshop di progettazione e packaging design connessi ai temi dell’economia circolare. Ha collaborato a diverse ricerche relative, in particolar modo, alla qualità ambientale dei prodotti, al Green Procurement, all’Universal Design e alla formazione di base nel campo della progettazione. Dal 2017 è tra i soci fondatori dello spin off universitario New Design Vision. Ha pubblicato articoli e saggi sul packaging design, sul paper design e sul design per la sostenibilità ambientale e sociale fra i quali: con Luca Casarotto e Pietro Costa, Linee guida per la facilitazione delle attività di riciclo degli imballaggi in materiale plastico, Conai, Milano, 2017; Oltre i confini di Leonia. Design, prevenzione dei rifiuti e innovazione, Edizioni Dativo, Milano, 2013; Il buon packaging, Edizioni Dativo, Milano, 2011; con Medardo Chiapponi, Energia e design, Carocci, Roma, 2009.

Luca Casarotto, ricercatore dell’Università Iuav di Venezia e docente del Laboratorio di Fondamenti del design del prodotto, ha conseguito il dottorato di ricerca in Scienze del design. Dal 2007 svolge attività didattica in laboratori di design del prodotto e in workshop di progettazione nonché di ricerca, affrontando tematiche riguardanti il design e le innovazioni tecnico-scientifiche nei rapporti tra prodotti, processi produttivi e utenti. Ha partecipato a diversi progetti di ricerca tra i quali: “Made in Italy in una filiera di progettazione e produzione di interni aereonautici e navali”, “Kleine Glänze. Design explorations on applications for luminescent materials”, “Il made in Italy per la Cina. Design di prodotti sostenibili per l’internazionalizzazione delle imprese italiane”,
“POLIMOD materiali compositi e nanotecnologie per innovare il sistema casa”. Nel 2006, con Pietro Costa, è stato il fondatore dello studio Coscadesign e dei progetti Coscablog e Youngdesigner.it. Dal 2017 è tra i soci fondatori dello spin off universitario New Design Vision. Ha pubblicato articoli e saggi fra i quali: Linee guida per la facilitazione delle attività di riciclo degli imballaggi in materiale plastico, Conai, Milano, 2017 e Design, collaborazioni e innovazioni, Il Poligrafo, Padova, 2016.

suggerimenti di lettura

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2017 IL POLIGRAFO casa editrice