Medioevo.
Rivista di storia della filosofia medievale, XXXIV, 2009

I dibattiti sull’oggetto della metafisica
dal tardo medioevo alla prima età moderna

a cura di

La riflessione filosofica novecentesca ha visto la pubblicazione di diversi studi di grande interesse che hanno affrontato le varie dottrine sulla natura della metafisica nei principali autori medievali e tardo-medievali. All’interno di questo scenario, un influsso certamente ampio è stato quello esercitato dalle rappresentazioni della storia della metafisica proposte da Martin Heidegger ed Etienne Gilson, con una lettura che – alla prova delle interpretazioni più recenti – assomigliava tuttavia in entrambi i casi più ad una “filosofia della storia”, o ad una storiografia filosofica mossa da intenti prevalentemente teoretici, che ad una rigorosa ricostruzione storico-filosofica. La fortuna di questi “paradigmi” teorici novecenteschi ha finito per occultare, almeno in parte, la ricchezza originaria delle prospettive di analisi e delle posizioni che furono espresse dalla filosofia medievale. In particolare, questo nuovo numero monografico di «Medioevo» prende in esame le dottrine sul soggetto/oggetto della metafisica elaborate nel periodo compreso tra tardo medioevo e prima età moderna.

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2018 IL POLIGRAFO casa editrice