Alfonso Desiata
il signore delle assicurazioni

una vita tra economia, finanza e cultura

con un’ampia selezione degli scritti

Alfonso Desiata (Bojano, 1933 - Trieste, 2006), il “Signore delle Assicurazioni” come è stato definito, per molti anni è stato un leader di successo e figura carismatica dell’economia e della finanza italiana e internazionale e considerato l’assicuratore più rappresentativo a partire dalla fine degli anni Ottanta del secolo scorso. Ha ricoperto cariche prestigiose nei settori assicurativo e bancario e importanti incarichi manageriali derivati dall’acuta capacità di leggere l’evoluzione dei grandi scenari finanziari nazionali e internazionali e di cogliere innovative occasioni di sviluppo economico. Si è dimostrato maestro di innovazione; molte le sue intuizioni pionieristiche (come l’invenzione delle polizze rivalutabili, o le proposte riguardanti la sanità, il fondo pensioni, le questioni catastrofali) che hanno contribuito a una profonda trasformazione del settore assicurativo, segnando la storia economica del nostro Paese. Ricordato per le qualità umane e il valore intellettuale, oltre che per i meriti manageriali in ambito assicurativo e della finanza italiana, Desiata è stato un punto di riferimento per una intera generazione di collaboratori.
Laureatosi in Economia a Pisa, sviluppa un’approfondita conoscenza della matematica finanziaria. Parallelamente coltiverà i suoi molteplici interessi nell’ambito della cultura umanistica, con una grande passione per la storia. Il legame con l’ambiente universitario continuerà durante tutta la sua carriera: terrà corsi, lezioni magistrali, seminari, facendosi apprezzare per la capacità di saper evidenziare il valore della matematica, intrecciandola con l’economia e la scienza delle assicurazioni.  
Nel 1960 inizia il rapporto con le Assicurazioni Generali presso la sede di Trieste, come vincitore di una Borsa di Perfezionamento per laureati in Economia e Commercio. Da qui rapida sarà la scalata che lo porterà ai vertici: sarà Amministratore delegato per più di vent’anni e Presidente per due mandati. Agli inizi degli anni Novanta intraprende una nuova sfida: è chiamato a Milano a guidare come Presidente Alleanza Assicurazioni. È in questi anni che accanto alle competenze finanziarie emergono anche le qualità manageriali di Desiata, che in poco tempo rinnova l’Istituto immettendo nel mercato nuove rivoluzionarie polizze. Nel 1997 è eletto anche Presidente di ANIA, l’Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici. Riconosciuto come top manager delle assicurazioni, nel 1999 è richiamato a Trieste, eletto all’unanimità Presidente delle Generali, carica che mantiene fino al 2001.
La straordinaria figura di Desiata è narrata in queste pagine che ripercorrono le principali tappe della sua intraprendente carriera: la selezione dei suoi Scritti che chiude il volume permette una conoscenza di prima mano del suo pensiero e dei tratti salienti della sua personalità votata a una severa etica dell’impegno e del lavoro, che ne ha fatto punto di riferimento per amici e colleghi. Soffermandosi sull’intreccio di interessi che ha contraddistinto la sua professione e sulle innovazioni apportarte nel comparto delle assicurazioni, questo studio di Francesco Tavone consente di tracciare uno spaccato della vita economica italiana degli ultimi venticinque anni del Novecento e dei primi anni Duemila, attraverso una figura ancora oggi ammirata e ricordata per essere stata una personalità di prestigio cristallina, una guida lungimirante, un maestro di vita.
 

Francesco Tavone da vari anni conduce studi e ricerche in ambito storico, attività che ha affiancato a quella di docente di Lingua e letteratura italiana e Storia. In qualità di esperto di archeologia industriale ha partecipato a convegni nazionali e internazionali, approfondendo in particolare il rapporto tra patrimonio industriale, didattica e turismo culturale. Ha progettato un Ecomuseo e un Museo all’aperto di archeologia industriale in Veneto. Attualmente è impegnato nello studio della storia del Molise tra il Settecento e l’Unità d’Italia. È stato curatore, con Bernardetta Ricatti, dei volumi Archeologia industriale e scuola (Casale Monferrato 1989) e L’Eden ritrovato. I giardini storici tra ricerca e proposte didattiche (Milano 1996). Negli ultimi anni ha pubblicato Bojano e oltre. Storia, personaggi, beni culturali, toponomastica (Padova 2011) e Girolamo Pallotta. Un protagonista del Risorgimento tra avvenimenti storici del Molise, Regno delle Due Sicilie, Italia Unita (Padova 2015).

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2019 IL POLIGRAFO casa editrice