focus

Abbiamo posto alcune domande a Francesca Marin del Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata dell’Università degli Studi di Padova.
Francesca Marin è autrice del volume L’agenda della bioetica. Problemi e prospettive, nel quale, a partire da una disamia dei termini di “bioetica globale” (global bioethics) e “salute globale” (global health), analizza criticamente l’ampliamento dei compiti assegnati alla bioetica e la graduale estensione del concetto di salute. Dedica poi un’ampia riflessione alla tematica del fine vita, volta a proporre una serie di distinzioni concettuali e a individuare un lessico più preciso e raffinato.

1. La riflessione sulle maggiori tematiche della bioetica oggi ruota sempre più di frequente attorno al termine “globale”. Perché una tale terminologia e quali implicazioni comporta?

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2019 IL POLIGRAFO casa editrice