Enrico Franzolini

Tre interni a Cortina

Che cosa determina la felicità, l’armonia, il successo di una architettura, soprattutto di una architettura di interni? Essenzialmente, il raggiungimento di una sintesi possibile e, in qualche misura, necessaria: una combinazione riuscita di luoghi e di tempi, in cui l’architetto dimostri di saper dosare la distribuzione degi spazi e degli arredi con uno sguardo sempre attento al contesto e alla particolare dimensione “storica” che gli è connaturata. Soltanto così la sua architettura potrà cogliere, di volta in volta, lo spirito della realtà cercando di tradurre “in interni” i nostri attuali stili di vita e, insieme, descrivendo la metamorfosi di ambienti, tradizioni, paesaggi. È dunque in un doppio binario di segni e di corrispondenze che si inserisce il lavoro di Enrico Franzolini per gli interni montani, illustrati in queste pagine e realizzati a Cortina d’Ampezzo, assecondando un linguaggio architettonico che è personale senza mai apparire strumento autoreferenziale o esclusivo. La proposta di Franzolini richiama i lineamenti fondamentali di uno stile alpino, rielaborato in modo originale, attraverso una sapiente dialettica di materia e luce, tradizioni ampezzane e minimalismo nordico.

Enrico Franzolini, architetto, compie gli studi universitari a Firenze e Venezia, dove si laurea nel 1979. La passione e le ricerche artistiche giovanili si concretizzano in numerose partecipazioni ad esposizioni collettive e personali, a partire da una presenza alla Biennale del 1972, nella sezione arti decorative. Parallelamente alla ricerca pittorica si sviluppa il suo impegno nei campi dell’architettura e del disegno industriale. Il suo studio, aperto ad Udine nel 1981, affronta temi progettuali molto differenti per scala e oggetto ma connotati da un metodo e una coerenza stilistica riconoscibili. Numerosi sono i progetti di architettura realizzati, pubblicati e segnalati. Nell’ambito del disegno industriale ha avuto modo di collaborare negli anni con alcune delle più prestigiose aziende nel settore del mobile come Alias, Cappellini, Crassevig, Foscarini, Knoll International, Moroso, Pallucco.

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2020 IL POLIGRAFO casa editrice