Charles Garnier in Italia

Un viaggio attraverso le arti 1848-1854

La notorietà di Charles Garnier (1825-1898) è legata alla progettazione e realizzazione dell’Opéra di Parigi (1861-1875). Esponente dell’eclettismo, deve parte della propria formazione al viaggio che compì in Italia, ancora giovane studente, negli anni 1848-1854, in seguito alla vittoria del prestigioso Prix de Rome.
Concentrandosi proprio sul viaggio di formazione compiuto in Italia attraverso le principali città d’arte – in particolare Roma, Napoli, Venezia –, Massimiliano Savorra offre una ricostruzione dettagliata del viaggio e degli itinerari seguiti durante il soggiorno, nonché il catalogo esaustivo dei bellissimi “disegni” italiani di Garnier, conservati all’École des Beaux-Arts di Parigi e finora catalogati solo in parte.
Disegni composti liberamente: minute di rilievi, “messi in pulito” o acquerellati, ricalchi di iscrizioni, schizzi quotati, disegni con ombreggiature a matita per le sculture, gouaches sono espressione dell’ampiezza degli interessi di Garnier nei confronti dei monumenti e paesaggi italiani. Interessi che si traducono anche in uno scritto finora inedito di cui Savorra, in questo volume, cura la prima edizione: una sorta di guida rivolta ai più giovani studenti che si accingevano al viaggio in Italia. Ben più che semplici consigli pratici, lo scritto contiene tutta una serie di osservazioni e indicazioni che testimoniano della partecipazione con cui Garnier visse il soggiorno italiano, ma anche dell’incidenza che il viaggio di formazione ebbe nella sua produzione successiva.

Massimiliano Savorra, architetto e dottore di ricerca, è professore a contratto di Storia dell’architettura all’Istituto Universitario di Architettura di Venezia. Nel corso della sua attività di ricerca si è interessato soprattutto di architettura e urbanistica dell’Ottocento e del Novecento, con particolare riferimento alle città di Milano e Venezia, alle correnti architettoniche dell’Italia umbertina e al loro rapporto con l’“antico”. Si è occupato inoltre delle vicende dei concorsi di architettura, dello sviluppo delle città balneari, della nascita di una procedura di tutela del panorama in Italia. Attualmente sta svolgendo uno studio sulla figura di Daniele Donghi. Oltre a numerosi studi apparsi in atti di convegni e su riviste specializzate («Annali di Architetturaı», «Bollettino d’Arte», «Casabella»), ha recentemente pubblicato Enrico Agostino Griffini. La casa, il monumento, la città (Electa, Napoli 2000); Verso il Vittoriano. L’Italia unita e i concorsi di architettura (Electa, Napoli 2002, con F. Mangone e M.L. Scalvini).

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2019 IL POLIGRAFO casa editrice