Pamplona

Progettare il margine

Viene preso in considerazione il caso di Pamplona, partendo dagli scambi culturali tra l’Università Iuav di Venezia e l’Università di Navarra, e collocandosi nel solco di un più ampio studio che l’Università di Navarra sta conducendo sulla programmazione delle trasformazioni della città e del suo territorio circostante. Il tema centrale della ricerca è il progetto del “margine” di Pamplona, città spagnola chiamata ad affrontare – a seguito del recente sviluppo urbanistico – il problema di uno spostamento del tracciato della ferrovia e, di conseguenza, della stessa stazione. Quanto esposto è pronto a confrontarsi con le previsioni del piano urbanistico della città, in un dibattito comunque aperto e costellato da molteplici punti di vista. L’ipotesi di lavoro condivisa poggia in definitiva sull’idea di leggibilità del territorio nelle sue forme e, quindi, sull’introduzione di pochi elementi infrastrutturali, capaci di ricomporre, attraverso le geometrie, i luoghi del paesaggio urbano.

Paolo Merlini è professore associato in Composizione architettonica presso l’Università Iuav di Venezia. La sua attività è incentrata sul progetto urbano e sui modi di lettura dei luoghi in relazione alle questioni progettuali.

Giuliano Ferrarese è laureato in architettura a Venezia, svolge attività didattica e di ricerca nell’ambito della progettazione architettonica e urbana presso l’Università Iuav di Venezia.

Filippo Magarotto è laureato in architettura a Venezia, ed è collaboratore alla didattica presso l’Università Iuav di Venezia.

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2019 IL POLIGRAFO casa editrice