Pisa. Ricostruzione di San Michele in Borgo

presentazione di Richard Ingersoll

Il volume documenta nelle sue complesse fasi e vicissitudini una delle architetture esemplari della continuità della migliore tradizione italiana, volta alla ricerca della forma più adeguata da dare alla relazione ineludibile tra l’antico e il nuovo. Come afferma Richard Ingersoll: «il formidabile muro di mattoni, tagliente e imperioso, tenuto assieme senza leganti in vista e decorato con un solitario relitto, un capitello gotico fissato sui corsi superiori, comunica tanto la magnificenza quanto l’impotenza dell’architettura italiana contemporanea. Costruzione progettata nel 1974, avviata nel 1985, tuttora incompiuta dopo vent’anni, l’intervento a San Michele in Borgo di Massimo e Gabriella Carmassi rimane testimonianza della lentezza dell’architettura e della solitudine degli architetti [...]».

Massimo Carmassi (1943) si è laureato a Firenze nel 1970. Nel 1974 Fonda l’Ufficio Progetti del Comune di Pisa, che dirige fino al 1990 realizzando molte opere pubbliche e il rilievo della città storica. Nel 1990 apre uno studio di progettazione con Gabriella Ioli. La sua opera, pubblicata su libri e riviste, è apprezzata per la capacità di dialogo con il contesto antico. Tra i vari riconoscimenti riceve nel 1993 la medaglia d’oro H. Tessenow della Fondazione Schumacher e nel 1994 il "Premio Gubbio" dell’Associazione Nazionale Centri storico-artistici. Nel 2000 è nominato accademico di San Luca nella classe degli accademici corrispondenti architetti. Nel 2005 gli viene conferito il titolo di membro onorario dell’American Institute of Architects. Nel 1987 è invitato alla XVII Triennale di Milano e nel 1991 alla V Biennale di Architettura di Venezia. Tra il 1987 e il 1994 insegna in varie scuole di architettura, tra cui la Syracuse University di New York, la Hochschule der Kunst di Berlino e l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia. Dal 1993 al 2000 insegna Progettazione Architettonica alla Facoltà di Architettura di Ferrara. Nel giugno 2000 viene chiamato come professore ordinario di Composizione Architettonica e Urbana, presso lo IUAV di Venezia. Tre monografie nella collana “Documenti di Architettura” (Electa) illustrano la sua attività: Architettura della semplicità (1992), Del restauro, 14 case (1998) e Massimo e Gabriella Carmassi, opere e progetti (2004). Vive e lavora a Firenze dal 1997.

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2019 IL POLIGRAFO casa editrice