L’eredità di Einstein

La figura e l’opera di Einstein occupano un posto di assoluta eccezionalità nella storia delle idee. Einstein è presente nella pubblicistica mondiale con una continuità e una persistenza che non hanno paragoni. Gli scritti raccolti in questo volume testimoniano un lavoro di approfondimento pensato proprio in funzione della posizione simbolica e polivalente che Einstein occupa nella nostra cultura. Nella sezione storica, ci viene offerta un’immagine inedita del giovane Einstein in Europa; nelle altre viene analizzato il lascito culturale del grande fisico, in rapporto al presente.
In questo senso, parlare di Einstein offre l’occasione di avvicinarsi a uno dei temi cruciali della nostra epoca: l’interdisciplinarietà, il colloquio fra esponenti di ambiti disciplinari e culture diversi.

Gualtiero Pisent (Trieste 1930) è ordinario di Fisica generale presso la Facoltà di Scienze dell’Università di Padova e ricercatore associato all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. La sua attività di ricerca riguarda prevalentemente il campo della fisica nucleare teorica, e in particolare la teoria delle reazioni nucleari. È membro del Comitato scientifico dell’Istituto Gramsci Veneto.

Jürgen Renn (Moers 1956) è direttore dell’Istituto Max Planck per la Storia della Scienza a Berlino e professore di fisica e filosofia presso la Boston University. La sua ricerca si concentra sullo sviluppo dei concetti chiave delle scienze naturali e in particolare della fisica, da Galileo ad Einstein. È stato uno dei curatori dei Collected Papers of Albert Einstein ed è uno dei direttori del progetto “Albert Einstein” di Berlino.

 

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2019 IL POLIGRAFO casa editrice