Donne: oggetto e soggetto di studio

La situazione degli women’s studies
nelle università italiane

a cura di

Come inserire gli studi sulla storia delle donne e delle relazioni di genere in ambito universitario, anche alla luce dei curricula dei nuovi ordinamenti? Come cercare di risolvere il problema della trasmissione della memoria e dell’esperienza delle donne, partendo da quello sfondo storico – il femminismo degli anni Settanta – che ha determinato il sorgere e lo sviluppo di una riflessione di genere? Come creare nuove connessioni, nuove reti e nuovi itinerari in grado di collegare e confrontare le diverse esperienze presenti a livello nazionale e internazionale?
Queste sono soltanto alcune delle questioni dibattute dai saggi raccolti nel volume e che, oltre a presentare una ricognizione generale di quanto avviene in Europa e soprattutto in Italia, dentro e fuori gli atenei, i centri di ricerca, le comunità di studio, si interrogano sulle incognite e sulle prospettive del prossimo futuro. La coscienza diffusa che attraversa oggi l’ambito dei gender/women’s studies sembra comunque essere irrimediabilmente legata all’esigenza di non accettare la semplificazione o la riduzione della realtà secondo schemi prefissati, riconoscendo la profonda complessità degli approcci e delle metodologie disponibili. 

Saveria Chemotti insegna Letteratura italiana contemporanea e Letteratura italiana di genere e delle donne all’Università di Padova. Nei suoi lavori più recenti si è occupata di letteratura delle donne, di narrativa degli anni Ottanta e Novanta, con particolare attenzione per gli scrittori veneti. Ha pubblicato saggi su Foscolo, il Romanticismo italiano ed europeo, la narrativa del primo Novecento, Antonio Gramsci, Tonino Guerra, Giuseppe Berto e su numerosi altri autori e temi otto-novecenteschi. È condirettore di «Studi novecenteschi», rivista di storia della letteratura italiana contemporanea. Tra i suoi numerosi scritti, per le edizioni Il Poligrafo ha pubblicato: Il «limes» e la casa degli specchi. La nuova narrativa veneta (1999); La terra in tasca. Esperienze di scrittura nel Veneto contemporaneo (2003); L’inchiostro bianco. Madri e figlie nella narrativa italiana contemporanea (2009); Lo specchio infranto. La relazione tra padre e figlia in alcune scrittrici italiane contemporanee (2010); A piè di pagina. Saggi di letteratura italiana (2012). Presso lo stesso editore è coordinatrice della collana di studi di genere “Soggetti rivelati. Ritratti, storie, scritture di donne” e, con Antonia Arslan, della collana di narrativa “Graphie. Testi, modelli, immagini della scrittura femminile”.

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2018 IL POLIGRAFO casa editrice