Che cos’è il postmodernismo russo?

Cinque percorsi interpretativi

prefazione di Michail Berg

Più che tentare un responso univoco a un interrogativo forse provocatorio, questo volume tenta di tracciare un percorso possibile verso più ipotesi di risposta. L’autrice esamina le opere di cinque noti studiosi – Michail Berg, Boris Grojs, Michail Epstejn, Vjaceslav Kuricyn e Mark Lipoveckij – accomunati dalla nascita su suolo russo, ma diversi per formazione e per metodologie applicate, nonché per l’appartenenza a differenti generazioni.
Tutti e cinque si sono cimentati con la costruzione di una teoria non limitata al solo aspetto della produzione letteraria, che fa i conti con le tendenze della contemporaneità ed è adeguata a definire le esperienze artistiche russe attuali, ricollocandole all'interno di una più globale storia del pensiero artistico mondiale.

Donatella Possamai insegna Letteratura russa contemporanea presso la Facoltà di Lingue e Letterature straniere dell’Università di Bologna. I suoi interessi di ricerca sono rivolti principalmente alla letteratura russa del Novecento, ha tradotto e scritto articoli e saggi sull’opera di M. Gor’kij, I. Babel’, K. Vaginov, V. Nabokov e di una commediografa contemporanea, S. Prokof’eva. Per il Poligrafo Donatella Possamai ha tradotto e curato l'edizione di Due anime di M. Gor’kij.

IL POLIGRAFO casa editrice

via Cassan, 34 (piazza Eremitani)
35121 Padova
tel 049 8360887
fax 049 8360864
casaeditrice@poligrafo.it
P.IVA 01372780286

© 2020 IL POLIGRAFO casa editrice