Il Ghetto - Piazza Barche

Due luoghi tra loro eterogenei come due tasselli di un pavimento alla veneziana: il Ghetto e Piazza Barche. La storia del Ghetto in età contemporanea si apre con l’abbattimento dei portoni che limitano l’accesso al quartiere: siamo nel 1797, si innalza un albero della libertà, simbolo della Rivoluzione francese. Da qui una serie di vicende alterne, tra l’assedio austriaco e le guerre mondiali, che hanno fatto in modo che il Ghetto diventasse la “scena” dell’incontro e di una nuova solidarietà tra Venezia e la comunità ebraica. Anche se da circa centoventi anni il suo nome ufficiale è piazza XXVII Ottobre, nell’uso comune di Mestre e dintorni rimane la canonica dizione “Piazza Barche”, quasi ad evocare l’aspetto originario della piazza fino a metà Novecento, qua