A piè di pagina

Saggi di letteratura italiana

In queste dense pagine, i risultati di una lunga e intensa stagione di ricerca, dedicata a testi letterari eterogenei, dispiegati tra Otto e Novecento, compongono un percorso critico originale, così come si è delineato e realizzato nel tempo, con lo scrupolo filologico, la dedizione e la passione che connotano interpretazioni, glosse e commenti “a piè di pagina”. Dall’opera classica di Ugo Foscolo all’impatto della narrativa di ispirazione bellica e “resistenziale” nell’Italia del secondo Novecento, dall’esame dei caratteri peculiari del romanticismo nazionale alle Lettere dal carcere di Gramsci, dalle novità della letteratura del dopoguerra alle limpide voci di autrici come Antonia Pozzi e Anna Banti.
Nei diversi saggi, la critica letteraria non si limita a descrivere e catalogare: cerca qualcosa che nel testo lievita dall’intersezione dei riferimenti storici, sociologici, culturali con la voce dello scrittore che conia la parola originale. L’unità e la coerenza dei contributi qui raccolti sono strettamente legate al carattere di apertura e di lavoro in progress che connota un variegato itinerario, destinato a gettare nuova luce su autori e opere della letteratura italiana moderna e contemporanea.

Saveria Chemotti insegna Letteratura italiana contemporanea e Letteratura italiana